I ricercatori Google annunciano nuove vulnerabilità nei sistemi Windows di Microsoft

Con il termine “Zero Days” si intende la presenza di una vulnerabilità nella sicurezza dei software o dei sistemi operativi. Nel caso di Windows, le falle sono almeno due: una coinvolge il set di applicazioni GDI Library: una serie di funzionalità che permettono ai programmi installati nel computer di leggere e riprodurre le specifiche grafiche e i testi formattati, l’altra interessa i browser Internet Explorer 11 (rilasciato per Windows 8), ed Edge (disponibile per l’ultimo Windows 10).

 

I bug sono stati scoperti dal team di esperti Project Zero. I ricercatori di Google avevano comunicato entrambi i problemi ai vertici di Microsoft: il primo nel mese di giugno del 2016, il secondo nel mese di novembre dello stesso anno. La prassi seguita è quella di dare 90 giorni di tempo alle aziende colpite per risolvere il problema. Scaduto il termine, la vulnerabilità viene resa pubblica. Ed è appunto quello che è successo: Microsoft non è riuscita a risolvere gli errori e di conseguenza entrambe le falle sono state rivelate nelle scorse settimane.

Contatto Rapido

Grazie!

Sending

©2017 ProjLink.net  Privacy & Terms  Cookies About

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account