CONAD, come gestire con rapidità e semplicità le analisi più complesse della grande distribuzione con la BI di Board

 

Il Testimonial

“Arrivavamo da un sistema di elaborazione dati anch’esso molto complesso, perché utilizzavamo fogli di calcolo per elaborare le nostre simulazioni”,
afferma il dott. Iazeolla, Responsabile Controllo di Gestione di CONAD del Tirreno, che aggiunge:
“Avevamo dei sistemi che estraevano i dati dai vari database su Excel e poi altri sistemi per la realizzazione della reportistica, perché ovviamente Excel e PowerPoint spesso non erano sufficienti per presentare i dati nei confronti della direzione.

Quindi avevamo bisogno di un sistema che desse sicurezza ai nostri dati, che ci consentisse di raccogliere i dati dai vari database, elaborarli e realizzare una reportistica che fosse tecnologicamente appetibile al nostro management. Lo strumento che volevamo, doveva essere facile da utilizzare, fruibile e soprattutto unico per tutti i dipartimenti aziendali e BOARD ha risposto perfettamente alle nostre esigenze.”

“Il controllo delle performance in un ambiente cooperativo come il nostro è sicuramente molto complesso – afferma il dott. Iazeolla – perché ogni analisi che noi produciamo deve essere ricondotta a due differenti prospettive: la cooperativa – ovverosia l’unità organizzativa erogatrice del servizio di approvvigionamento e di un’ampia gamma di servizi accessori – e il socio – cioè l’imprenditore che gestisce i punti vendita di proprietà. Basta pensare al fatto che una semplice decisione sul prezzo, oltre ad impattare i risultati della cooperativa, va a cambiare centinaia di conti economici da noi gestiti, per avere una percezione immediata della complessità d’analisi che affrontiamo quotidianamente.”

“Durante la selezione abbiamo valutato diversi strumenti, da Business Object, che già utilizzavamo per i reports, ai principali strumenti oggi disponibili sul mercato, ma la scelta migliore ci è sembrata BOARD”

 

 

 

Il Progetto

CONAD del Tirreno: un gruppo solido
CONAD del Tirreno, con un fatturato al dettaglio di 2.5 miliardi di Euro e circa 9.500 dipendenti all’interno del gruppo, è una delle principali cooperative del sistema CONAD (COnsorzio NAzionale Dettaglianti), leader in Italia nel settore supermercati e seconda catena distributiva in Italia.
Con 11.700 milioni di euro di fatturato e oltre 3.015 punti vendita presenti in 1.470 comuni e 108 province italiane, Conad è la più grande organizzazione cooperativa italiana di imprenditori indipendenti. La sua struttura è articolata su tre livelli: i “Soci imprenditori”, titolari degli esercizi commerciali uniti nel progetto di promuovere la cultura imprenditoriale e i valori cooperativi; le “Cooperative”, centri di acquisto e distribuzione, che sono gli otto grandi gruppi cooperativi Nordiconad, Conad Centro Nord, Commercianti Indipendenti Associati, Conad del Tirreno, Pac2000A, Conad Adriatico, Sicilconad Mercurio e Conad Sicilia; e il “Consorzio Nazionale”, centro di servizi, marketing e comunicazione per tutto il sistema.
CONAD non è solo un’insegna leader nel mercato italiano della distribuzione, ma è anche un modello d’impresa dalle caratteristiche uniche, che ha favorito processi di sviluppo economico e di coesione sociale nelle realtà in cui è presente, creando lavoro e imprenditorialità su tutto il territorio nazionale.

La sfida: un software unico per un ambiente complesso
La struttura IT all’interno di CONAD del Tirreno è dipartimentale: sono presenti sistemi gestionali che curano l’aspetto commerciale, altri che seguono tutto il mondo dei punti vendita, altri ancora si occupano dell’area amministrazione e finanza e infine altri che riguardano il marketing. “Arrivavamo da un sistema di elaborazione dati anch’esso molto complesso, perché utilizzavamo fogli di calcolo per elaborare le nostre simulazioni”, afferma il dott. Iazeolla, Responsabile Controllo di Gestione di CONAD del Tirreno, che aggiunge: “Avevamo dei sistemi che estraevano i dati dai vari database su Excel e poi altri sistemi per la realizzazione della reportistica, perché ovviamente Excel e PowerPoint spesso non erano sufficienti per presentare i dati nei confronti della direzione. Quindi avevamo bisogno di un sistema che desse sicurezza ai nostri dati, che ci consentisse di raccogliere i dati dai vari database, elaborarli e realizzare una reportistica che fosse tecnologicamente appetibile al nostro management. Lo strumento che volevamo, doveva essere facile da utilizzare, fruibile e soprattutto unico per tutti i dipartimenti aziendali e BOARD ha risposto perfettamente alle nostre esigenze.”
“Il controllo delle performance in un ambiente cooperativo come il nostro è sicuramente molto complesso – afferma il dott. Iazeolla – perché ogni analisi che noi produciamo deve essere ricondotta a due differenti prospettive: la cooperativa – ovverosia l’unità organizzativa erogatrice del servizio di approvvigionamento e di un’ampia gamma di servizi accessori – e il socio – cioè l’imprenditore che gestisce i punti vendita di proprietà. Basta pensare al fatto che una semplice decisione sul prezzo, oltre ad impattare i risultati della cooperativa, va a cambiare centinaia di conti economici da noi gestiti, per avere una percezione immediata della complessità d’analisi che affrontiamo quotidianamente.

La scelta: una piattaforma completa e di facile utilizzo
“Quando abbiamo intrapreso la software selection avevamo chiaro l’obiettivo: quello di avere un unico strumento per tutte le fasi del nostro lavoro, che fosse semplice da usare e che ci consentisse di essere autonomi, perché la nostra esperienza pregressa aveva maturato in noi quella convinzione che senza un’adeguata autonomia non saremmo andati molto lontani, soprattutto per l’esigenza di rispondere molto velocemente agli input ed alle necessità della direzione aziendale.
Durante la selezione abbiamo valutato diversi strumenti, da Business Object, che già utilizzavamo per i reports, ai principali strumenti oggi disponibili sul mercato, ma la scelta migliore ci è sembrata BOARD perché era l’unico strumento che forniva tutto quello che cercavamo in un unico ambiente, garantendoci la semplicità d’uso e la flessibilità necessarie per gestire in autonomia la creazione di nuove applicazioni e l’adattamento di quelle esistenti al continuo cambiamento delle esigenze di business. Siamo riusciti nel nostro obiettivo non solo grazie alla bravura del team che collabora con me, ma anche grazie all’aiuto avuto da BOARD e dal suo partner KGroup, che ha avuto l’intelligenza di capire che questa autonomia era per noi vitale”.


Il progetto: reporting, budgeting e bilancio consolidato a servizio del management

“Siamo partiti dal progetto di budgeting a cui è seguito il progetto del preconsuntivo per poi sviluppare tutta l’area del Controllo di Gestione”, afferma il dott. Iazeolla, Responsabile Controllo di Gestione di CONAD del Tirreno. “Il progetto ha quindi riguardato non solo l’elaborazione del budget a stretto contatto con la direzione, ma anche la consuntivazione mensile della cooperativa e della rete di vendita”.

“Si tratta di un lavoro molto complesso: BOARD ci ha aiutato soprattutto nello sviluppare un workflow, quindi una sequenza procedurale delle varie attività di lavoro, per poter dare certezza a ogni fase e arrivare alla fine del processo di pianificazione con un certo grado di sicurezza sui numeri che stavamo elaborando.”

“Un altro esempio di workflow lo abbiamo avuto col primo progetto attuato su BOARD, che è quello del budget dei soci. Noi associamo circa 200 soci, che sono proprietari e gestori di circa 340 punti vendita, oltre ad alcuni distributori di carburanti e parafarmacie. Anche in questo caso, il budget era un’attività molto complessa, che veniva svolta su fogli Excel che dovevamo personalizzare e inviare a ciascun socio con i dati di consuntivo. A sua volta, ogni Socio, ci rispediva i fogli elettronici che dovevamo quindi assemblare per vedere gli andamenti complessivi previsti dalla nostra rete.

Con BOARD, abbiamo affrontato questo progetto con la versione web, quindi ogni socio, in maniera autonoma, si collega via internet al server di BOARD, elabora il budget dei propri punti di vendita all’interno di un progetto ben definito che prevede fasi con livelli di approvazione susseguenti. In questo modo, il socio ha un progetto ben delineato e segue una procedura stabilita, che lo porta a concludere il budget e inviarlo in cooperativa. A quel punto, risulta molto semplice assemblare i dati, perché sono tutti sul database di BOARD in tutte le dimensioni possibili che abbiamo creato e sono subito disponibili per la nostra direzione. In questo modo, abbiamo conseguito molti vantaggi rispetto alla precedente organizzazione e modo di lavorare, tra cui anche un risparmio in termini di costi, ma soprattutto di tempi.

Altri progetti importanti sono relativi all’area finance. È stato creato un cruscotto che viene aggiornato quotidianamente: il top management può vedere in qualsiasi momento su BOARD la situazione dell’indebitamento, di tutti i saldi dei conti correnti, confrontando le varie condizioni per singola banca e singolo conto.

Ultimamente, stiamo sviluppando molti progetti di pianificazione economica e finanziaria, relativi all’area di consolidamento: questo è un lavoro molto complesso perché noi consolidiamo circa 50 società, tra società strategiche, immobiliari, finanziarie e di gestione dei punti di vendita L’obiettivo di questi progetti è l’elaborazione di un set di indici patrimoniali e finanziari relativi all’area di consolidamento a fronte di diversi scenari di pianificazione economico / finanziaria triennale e di assetto societario del gruppo.
Miglioramenti e futuri sviluppi: la voce del cliente
“Il miglioramento più netto che abbiamo avuto dopo l’adozione di BOARD è stato quello di poter creare un percorso/processo lavorativo che semplifica la vita di tutti gli addetti, perché si trovano davanti un ambiente preordinato e non bisogna inventarsi ogni volta qualcosa di nuovo, come invece succedeva con i fogli Excel.

Un’altra miglioria importante a livello aziendale, è stata che a differenza dei fogli di calcolo spesso patrimonio dei singoli, BOARD vive in un ambiente preordinato, accessibile da parte di tutti, dove sono ben chiare le procedure esistenti, gli algoritmi di calcolo e da dove vengono presi i dati, in pratica la conoscenza diventa vero patrimonio aziendale: tutto ciò ha portato all’azienda un risparmio di circa un 30% sulle risorse impiegate.

Mi piacerebbe invitare tutti a venire qui a vedere quanto realizzato su BOARD e come BOARD segue il nostro sviluppo tecnologico, stando al passo con i tempi, perché solo così ci si può rendere conto personalmente delle potenzialità di questo prodotto e dei vantaggi nell’adottarlo.

 

 

Richiesta informazioni


Articoli Raccomandati

EnglishGermanChinese (Simplified)ItalianJapaneseRussianSpanish
CALL NOW

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account